Sfondo San Marco
 Come si attiva
Per attivare una procedura di arbitrato amministrata da Camera Arbitrale di Venezia, è necessario depositare l’istanza presso la sede operativa dell’Associazione, in Mestre-Venezia, Corso del Popolo 58/a.
 
La domanda dovrà essere redatta in un originale, che rimarrà depositato presso la Segreteria, e in tante copie, anche della documentazione allegata, quante sono le controparti e gli arbitri.
 
Sull’istanza originale e sulle copie destinate alla controparte dovranno essere applicate marche da bollo da euro 16,00, una ogni 4 pagine.
Sull’originale dell’atto dovrà essere altresì applicata una marca da bollo per la procura alle liti.
Le copie destinate agli arbitri sono invece in carta semplice.
 
Contestualmente al deposito dovranno essere versate le spese di avvio pari a euro 122,00 (IVA inclusa) a mezzo bonifico bancario alle seguenti coordinate:
Centromarca Banca - Codice IBAN IT48 Y087 4902 0010 3900 0001 819 (nuovo IBAN)
Conto intestato a Camera Arbitrale di Venezia.
Preghiamo di indicare, nella causale di pagamento, le generalità della parte attivante.
 
 

 

Ultimo aggiornamento: 07/11/2017

IN EVIDENZA

Corsi ed Eventi
 Nessun Corso programmato. Visiona lo storico
Notizie
 3 Notizie attive. Leggi tutto

Varie

Variazione sede legale

Nuova sede legale e operativa 
Pubblicato il 19/12/2017

Varie

Variazione Iban

Nuovo Iban
Pubblicato il 07/11/2017

Varie

Articolo avv. Vittorio Pisapia "Impugnazione del lodo per violazione delle regole di diritto: prossima la decisione della Corte Costituzionale"

Pubblichiamo l'articolo dell'avv. Vittorio Pisapia, Arbitro della Camera Arbitrale di Venezia, sulla questione di grande attualità e rilevanza relativa all’impugnativa di lodi arbitrali. "Impugnazione del lodo per violazione delle regole di diritto: prossima la decisione della Corte Costituzionale".  
Pubblicato il 23/10/2017